Minacciava i passanti brandendo due coltelli e poi si è scagliato anche contro i poliziotti, che hanno sparato e l’hanno ferito con un colpo di pistola alla gamba. L’uomo, ancora non identificato perché non aveva documenti, è ora ricoverato al Niguarda in codice rosso ed è piantonato. L’aggressore – fa sapere la polizia – era stamattina, intorno alle 7.30 davanti a un negozio di kebab in viale Monza 38, a Milano, e pare stesse litigando con altre due persone. Era sotto effetto di sostanze stupefacenti, tra cui cocaina, marijuana e oppiacei. Gli agenti hanno provato a calmarlo, anche con l’uso dello spray al peperoncino, e nel momento in cui ha provato ad andare addosso a un poliziotto, l’altro collega ha sparato quattro colpi nelle vicinanze, uno dei quali gli è finito sulla gamba. L’aggressore è ricoverato con 15 giorni di prognosi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Milano, uomo armato di due coltelli in viale Monza: polizia gli spara alle gambe

prev
Articolo Successivo

Milano, in scooter investe bambina di 4 anni e scappa: rintracciato grazie al video

next