1 – Aspetto principale del suo carattere
L’allegria

2 – Paese in cui vorrebbe vivere e perché
Voglio vivere in Italia. Perché è bella.

3 – Quale talento vorrebbe avere
Saper suonare uno strumento, ma sono troppo pigra per studiare

4 – Un colore preferito
Non c’è

5 – Che animale vorrebbe essere
Un cane, per capire cosa mi dice la mia cagnetta

6 – Le colpe altrui che è più disposta a perdonare
Tutte, sono molto buona

7 – Cosa non sopporta negli altri
L’arroganza

8 – Cosa non le piace in se stessa
Sono molto indulgente con me stessa

9 – Libro preferito, canzone preferita, film preferito
Il prossimo bello che leggerò, la canzone che mi piacerà domani, e il film che non ho ancora visto

10 – Personaggio storico preferito e perché
Olimpia de Gouges aveva capito tutto tanto tempo fa: “Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina” 1791

11 – Qualità che preferisce in un uomo
Il senso dell’umorismo

12 – Qualità che preferisce in una donna
Sempre il senso dell’umorismo

13 – Il dono di natura che vorrebbe avere
L’ ubiquità

14 – Il suo motto
Domani è un altro giorno (L’ha già detto qualcuno mi pare)

[email protected]

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Tutti vogliono Kent Haruf: così lo scrittore statunitense dà il via alla riscossa dei piccoli editori e dei nuovi librai indipendenti

prev
Articolo Successivo

Bill Viola a Firenze, il Rinascimento che si fa videoarte

next