A margine di un evento a Milano, il ministro della Giustizia e candidato alla segreteria del Pd Andrea Orlando risponde a tutte le domande dei giornalisti. Fino a quando ilfattoquotidiano.it prova a chiedergli di quando il ministro Luca Lotti raccomandò a Michele Emiliano Carlo Russo, l’amico di Tiziano Renzi indagato nell’inchiesta su Consip. A questo punto Orlando ringrazia per la domanda, gira i tacchi e… se ne va.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consip, le reazioni alla rivelazione del Fatto. M5s: “Perché Renzi tace?”

next
Articolo Successivo

Pd, primarie il 30 aprile. Direzione amara per Boccia e Cuperlo: “Non una parola sulla scissione”

next