“Voto subito? Non c’è tempo per il Congresso, ma si possono fare le primarie“. Ai microfoni de Ilfattoquotidiano.it, è il presidente del Partito democratico Matteo Orfini a replicare a Pier Luigi Bersani, l’ex segretario dem che aveva paventato il rischio scissione in caso di voto anticipato, senza congresso del Partito democratico. “Le primarie sono una delle richieste di Bersani. Basta trovare una formula statutaria per decidere con quale candidato premier andare alle elezioni. Lo statuto va rispettato. Ma trovo sbagliato porre queste condizioni come minaccia. Il tema non è dire “se non si fa così me ne vado, faccio il nuovo Ulivo”. Così Bersani lacera e distrugge il partito”, ha attaccato Orfini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bersani: “Se Renzi forza, il Pd è finito: rifacciamo l’Ulivo”. Orfini: “Se servono, primarie per il candidato premier”

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, Orfini: “Grillo non vuole capilista bloccati? Allora non vuole votare”

next