Violenti scontri prima dell’inizio della cerimonia di giuramento del nuovo presidente degli Stati Uniti, per le strade di Washington, tra gruppi di manifestanti anti Trump e la polizia. Alcune vetrine di banche e di altri esercizi commerciali sono state infrante dai manifestanti, mentre gli agenti per arginare le proteste, nell’intento di proteggere, l’accesso alle aree lungo le quali sfilerà il corteo presidenziale, hanno utilizzato fumogeni e spray urticante. Molti manifestanti erano vestiti di nero e con il volto coperto, ricordando l’abbigliamento dei black block: brandivano un cartello con la scritta ‘Make racist afraid again’, rifacendosi allo slogan di Trump in campagna elettorale

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Trump, scontri tra black block e polizia a Washington per l’Inauguration Day del presidente

next
Articolo Successivo

Trump, il discorso populista e xenofobo segna la fine di un’epoca. E l’inizio del nazionalismo economico

next