I tifosi napoletani in fila per acquistare i biglietti del match degli ottavi di Champions League, Napoli-Real Madrid in programma il 7 marzo prossimo, vengono interrotti dall’urlo di un bambino in auto con il papà. “Forza Juve“, grida contento il ragazzino, mentre il padre ride di gusto con un certo compiacimento. Il video del gesto goliardico, visto da quasi da mezzo milione di persone su Facebook, sta suscitando dissensi e critiche nei confronti del padre del bimbo che non si è contraddistinto per il fair play.
(video tratto dalla pagina Facebook Che fatica la vita da bomber)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Paolo Di Canio: “Il saluto romano sotto la curva? La cosa di cui mi pento di più”

prev
Articolo Successivo

Calcio, Messi ‘umilia’ i suoi compagni: smarca tutti in allenamento e va in goal

next