Stava tornando a casa dopo aver festeggiato il Capodanno, quando è stata travolta e uccisa da un’auto nella frazione Mellea di Murazzano, provincia di Cuneo, lungo la provinciale per Dogliani. La ragazza, 20 anni, è morta pochi minuti dopo: inutili i tentativi di rianimazione eseguiti dai soccorritori del 118. L’investitore, un trentenne di Murazzano, si è subito fermato. Dopo i controllo dei carabinieri, è risultato positivo ai test sul consumo di alcol e di sostanze stupefacenti: aveva un tasso alcolemico quasi cinque volte superiore al consentito ed è risultato positivo alla cocaina, scrive La Stampa. L’uomo è stato arrestato dagli agenti con l’accusa di omicidio stradale. La vittima, Clara Massueratti, abitava a Murazzano e stava viaggiando verso casa insieme al fidanzato. Verso le cinque di mattino, la coppia ha deciso di darsi il cambio alla guida. La giovane è scesa dall’auto e in quel momento è stata investita.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Capodanno 2017, il bilancio: “184 feriti, 38 arresti, nessun incidente mortale”

next
Articolo Successivo

Meningite, tre casi in 24 ore in Toscana. Ventenne colpita dal tipo C: ricoverata nella notte di Capodanno

next