bindiLe componenti che facevano capo a Enrico Letta e Rosy Bindi si sono formalmente sciolte. I popolari di Beppe Fioroni, che al congresso avevano appoggiato Cuperlo, non sono entrati negli organi di partito e quindi nella maggioranza, ma sono considerati vicini ai “cattorenziani” e hanno sempre sostenuto Renzi, dal jobs act alle riforme. Bindi la più “popolare” di tutti, tranne dalle parti di Salerno.

INDIETRO

Pd, Renzi “congelato” scongela le correnti: area-rete-sinistra “dem”, Giovani Turchi, popolari e outsider. Eccole

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Referendum costituzionale, il ‘Grazie a tutti’ di Brunetta&Co? Anche NO

next
Articolo Successivo

Il discorso di Renzi alla segreteria del Pd

next