Le donne profughe respinte a Gorino? Certo che le prenderei a casa, anzi faccio di più. Se Borghezio vuole fare una transazione domani nel processo per le frasi razziste nei miei confronti, darò quei soldi alle donne di Gorino. Centocinquantamila euro e io li consegno direttamente a quelle persone. Non ha tutti quei soldi? Pagherà a rate”. Sono le parole pronunciate ai microfoni de La Zanzara (Radio24) dall’ex ministro all’Integrazione, Cecile Kyenge. L’europarlamentare del Pd si riferisce alle dichiarazioni del collega della Lega Nord, Mario Borghezio, che nella stessa trasmissione radiofonica, tre anni fa, la accusò di imporre le sue “tradizioni tribali in un governo del bonga bonga”. Kyenge aggiunge: “Borghezio è un razzista, non è una persona degna di sedere in Parlamento e di stare nelle istituzioni. Gli farebbe bene passare qualche giorno in galera. Diciamo che una settimana in carcere è sufficiente. Io credo che alcuni della Lega dovrebbero essere espulsi. Diffondono idee xenofobe e razziste. Quasi quasi la Lega andrebbe messa fuorilegge”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Roma, Grillo in Campidoglio: “C’è un bel clima di squadra, a breve avremo dei risultati”

prev
Articolo Successivo

Frigogate, la profezia di Otelma: “Raggi ha ragione. Fanatici renziani buttano in giro frigo per creare allarme”

next