“Sulla Muraro indagata aspettiamo di capire quali siano i capi di imputazione. Da noi non funziona che aspettiamo il terzo grado di giudizio, ma ancora non c’è nemmeno un avviso di garanzia”. Lo ha detto Luigi Di Maio (vicepresidente della Camera – M5S), rispondendo a chi gli chiedeva quale fosse la situazione relativa alla posizione di Paola Muraro, assessore all’Ambiente del Comune di Roma. Di Maio ha partecipato, insieme ad altri tre componenti del direttorio, Ruocco, Fico e Sibilia, e a Beppe Grillo, all’inaugurazione di una palestra a Mirandola, nel modenese, ricostruita dopo il sisma anche con il contributo del Movimento. “Siccome adesso non si può dire più che non c’è una giunta a Roma, perché abbiamo riempito tutte le caselle, si inventa un’altra polemica” ha aggiunto poi il vicepresidente della Camera replicando a chi gli chiedeva un giudizio su Andrea Mazzillo, neo assessore al Bilancio a Roma ed ex candidato Pd. Nessuna parola su Roma e sulle nuove nomine invece da Carla Ruocco, che davanti alla domanda ha preferito glissare. Mentre Roberto Fico si è limitato a commentare la posizione di Paola Muraro, assessore indagato per abuso d’ufficio, dichiarando: “Dimissioni? Ho sentito che dice di essere tranquilla. Andiamo avanti e poi vediamo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Grillo: “Assessore ex Pd? Non è reato. Nome di ripiego? No, decide la Raggi”

next
Articolo Successivo

Migranti, mancano fondi anche per i minori. ‘Scaricabile su comuni in affanno’

next