Dijamant Zabergja

Dijamant Zabergja, 21 anni ad agosto, era kosovaro. Il padre Naim ha spiegato che il figlio era andato al centro commerciale per un drink con un amico. Ha dato la notizia della sua morte su Facebook: “Con grande tristezza devo informarvi che mio figlio è stato ucciso a Monaco”. Il compagno è riuscito a fuggire, Dijamant invece è stato colpito. E alle quattro di mattina, la polizia ha bussato alla porta della famiglia Zabergja. “Sto ancora sognando, non credo ancora a quello che è successo, neanche la mia famiglia ci crede ancora”.

INDIETRO

Attacco Monaco, le vittime: il ragazzo che ha salvato la sorella, il giovane al bar per un drink, le due amiche 14enni

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Turchia, dalla fuga in aereo di Erdogan all’intelligence che sapeva tutto: tutti i punti oscuri del golpe fallito

next
Articolo Successivo

Pokemon Go, poliziotto usa taser contro ragazzo che si rifiutava di lasciare il parco in Florida

next