E’ la finale dei protagonisti mancati e degli eroi inattesi. Fuori Cristiano Ronaldo per infortunio, con Pogba e Griezmann non pervenuti e una pessima direzione di gara, i protagonisti della notte dello Stade de France si chiamano Guerreiro, Rui Patricio ed Eder. Alcuni, come il giovane terzino appena acquistato dal Borussia Dortmund, magari farà ancora parlare di sé, gli altri probabilmente no. Ma entrano di diritto nella storia di Euro 2016 e del calcio portoghese.

Portogallo-Francia 1-0, lusitani campioni d’Europa. Il pagellone: il migliore è Eder, malissimo Pogba

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Europei 2016, Italia: il pagellone finale. Tanti i migliori, nessun dubbio sul peggiore: Thiago Motta

prev
Articolo Successivo

Euro 2016, l’eredità: la fine del dominio spagnolo, i panzer che sparano a salve, le troppe favole di un torneo mediocre

next