Gianmario Verona sarà il nuovo rettore dell’Università Bocconi. Il consiglio di amministrazione dell’ateneo ha deliberato all’unanimità la sua nomina, proposta dal presidente Mario Monti anche a seguito di consultazioni con i docenti, a partire dal Consiglio Accademico. Verona, che subentra ad Andrea Sironi, assumerà la carica dal prossimo primo novembre e il mandato avrà durata biennale.

Ordinario di Economia e gestione delle imprese, Gianmario Verona, 46 anni, è titolare della cattedra Tim in Market Innovation. Attuale prorettore alle risorse umane, in Bocconi ha diretto il Full Time Mba e il Phd in Business Administration. Verona, che ha insegnato e svolto ricerca alla Tuck School of Business del Dartmouth College e alla Sloan School of Management del Massachusetts Institute of Technology (Mit), è co-editor della rivista scientifica ‘Strategic Organization’. La sua attività di ricerca è focalizzata sulla comprensione delle dinamiche dell’innovazione e degli impatti della tecnologia nelle strategie corporate e business.

Il professor Francesco Giavazzi, editorialista del Corriere della Sera e in passato consulente per la spending review del governo Monti, dovrà invece accontentarsi del ruolo di vice presidente dell’International Advisory Council (Iac), l’organismo costituito da personalità internazionali del mondo dell’impresa e dell’alta formazione che aiuta il cda nell’individuazione degli orientamenti strategici dell’ateneo a livello europeo e globale.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pop Vicenza, “Consob studia sanzioni per profili rischio falsati”. Consumatori: “Solo ora? Non basta, sequestri i beni”

prev
Articolo Successivo

Bankitalia, nel 2015 i ricorsi all’arbitro bancario aumentano del 21%. Clienti rimborsati per 10 milioni di euro

next