Bussana Vecchia, borgo ligure nei pressi di Sanremo, rappresenta un’anomalia nel panorama turistico italiano e mondiale. Dopo lo sfollamento imposto agli abitanti originari del borgo antico, a seguito del terremoto del 1887, negli Anni ’60 una comunità internazionale di artisti si fece carico di ricostruire il villaggio, riuscendo a portare acqua, corrente elettrica e costruire una rete fognaria solo nel 1973. Negli ultimi trent’anni il borgo è diventato celebre in tutto il mondo, sebbene per il Demanio risulti “patrimonio storico indisponibile”. Nessuno degli abitanti che oggi vivono a Bussana Vecchia avrebbe quindi diritto a viverci. Ora il Demanio ha annunciato di non più farsi carico della responsabilità di lasciare abitato un territorio che risulta ancora inagibile. L’unica alternativa allo sgombero offerta agli abitanti è la possibilità che Bussana Vecchia passi in comodato gratuito al comune di Sanremo. Siamo andati ad ascoltare la voce degli abitanti, oggi una sessantina, che guardano fiduciosi al futuro: “Non siamo una start-up sulla quale scommettere, ma una realtà di successo che va riconosciuta e può far scuola in Europa: la dimostrazione che la rigenerazione di un paese attraverso l’arte è possibile” di Pietro Barabino

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Savona, si dimette il parroco anti migranti: negò la benedizione a una defunta marocchina

next
Articolo Successivo

Migranti, a Ventimiglia profughi in parrocchia dopo lo sgombero. Fermati 4 scafisti di 2 barconi affondati

next