Le regole dei colori valgono anche nello spazio: se aggiungi un po’ di rosso al blu il risultato finale è un verde brillante. E così in assenza di gravità, l’astronauta della Nasa Scott Kelly ha realizzato all’interno della Stazione Spaziale internazionale delle bolle d’acqua tingendole attraverso del colorante. Ma l’astronauta si è spinto oltre: ha sciolto una compressa effervescente in una sfera galleggiante di acqua, tutto sempre in assenza di gravità. E le immagini acquisite dalla fotocamera in 4K (in grado di registrare quattro volte la risoluzione delle normali telecamere ad alta definizione) sono spettacolari

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Startup italiane, a Pisa presentati otto punti per favorire l’innovazione digitale

next
Articolo Successivo

E*trade e Dow Jones sotto attacco hacker: anche i mercati finanziari tremano

next