A diffondere il video è stato il dipartimento di Polizia di Philadelphia per invogliare le persone a segnalare eventuali avvistamenti. Secondo quanto raccontato ai media, un uomo (cappello e felpa grigia) è entrato nel salone di bellezza Rockland Nails alle 17.50 del 27 settembre. Si è accomodato e, dopo essersi sottoposto a un trattamento completo di manicure, al momento di pagare ha estratto la pistola e ha minacciato le impiegate. Nelle immagini della videocamera di sorveglianza si vedono le donne accovacciate dietro i banchi per proteggersi e l’uomo che, impugnando l’arma, afferra il contenuto delle casse con una mano sola, prendendo il più possibile prima di uscire tranquillamente in strada

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Melbourne, “hai parlato male di me su Facebook”: rissa tra due donne sulla metro. Una delle due è incinta

prev
Articolo Successivo

Guatemala, un intero villaggio spazzato via da una frana: “31 morti e 450 dispersi”

next