La multinazionale anglo-olandese Unilever ha acquisito Grom, la catena di gelaterie fondata da Federico Grom e Guido Martinetti, che oggi conta 67 negozi nel mondo. Il business Grom “resterà autonomo e continuerà a essere gestito da Federico e Guido da Torino”, spiega una nota di Unilever, che possiede i marchi Algida e Magnum ma anche bevande come Lipton, cibi pronti, detersivi e prodotti per l’igiene personale. L’acquisizione della società “è in linea con la crescita del mercato del gelato nel segmento premium” e “rafforza ulteriormente il portafoglio di Unilever nella categoria ice-cream”. “I consumatori di Grom continueranno ad apprezzare gli stessi gusti e lo stesso sapore del gelato Grom che amano da sempre”, ha detto Kevin Havelock, numero uno della divisione di Unilever a cui fanno capo i gelati. “Allo stesso modo facendo leva sulle economie di scala, Unilever favorirà l’accesso a nuovi mercati e aiuterà Grom a creare nuove opportunità di crescita”.

L’azienda italiana è nata nel 2003 a Torino. Lo scorso luglio, in seguito a una diffida del Codacons, ha dovuto rinunciare a definire “artigianale” il proprio prodotto perché il gelato non viene preparato nei punti vendita ma con miscele prodotte in un unico centro produttivo nel capoluogo piemontese.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Volkswagen, la produzione rallenta. Indaga anche l’Australia, rischio 770mila dollari di multa

next
Articolo Successivo

McDonald’s, esposto Codacons: ‘Elude tasse in Italia’. Rischia 224 milioni di multa

next