Un altro airshow finito in tragedia. Dopo lo scontro di sabato 22 agosto nel Regno Unito, nel quale un velivolo precipitato durante un’esibizione ha causato sette morti, a meno di 24 ore di distanza nei cieli della Svizzera due velivoli intorno alle 11.30 (ora italiana) si sono scontrati in quota nel villaggio di Dittingen, nei pressi di Basilea. Almeno uno dei due, secondo fonti dei vigili del fuoco di Laufental, si è schiantato dopo l’impatto. Al suo interno, c’era almeno una persona che, quindi, risulterebbe deceduta.

Un pilota è riuscito a mettersi in salvo lanciandosi con il paracadute, riferiscono i media svizzeri, citando testimoni. Mentre non è ancora chiaro cosa è successo al pilota del secondo aereo.
I due aerei fanno parte di una formazione tedesca di tre aerei, la Grasshopper. Il terzo aereo della formazione non è rimasto coinvolto nell’incidente ed è atterrato in sicurezza.

(immagine tratta dall’account Twitter di Airlive.net)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Iran, riapre l’ambasciata britannica a Teheran, issata la Union Jack

prev
Articolo Successivo

Schianto durante lo show aereo in Inghilterra: sale a undici il numero delle vittime

next