Era arrivato a Rimini con la sua golf car e voleva fare ritorno in albergo, ma non sapeva come. Così ha acceso il navigatore che l’ha portato sulla A14 e tra Rimini e Riccione è stato fermato dalla Polstrada e multato. E’ quanto è accaduto a un principe degli Emirati Arabi, che è arrivato in autostrada sul miniveicolo che si usa per gli spostamenti nei campi da golf.

Accompagnato dal personale di servizio, ha spiegato alla polizia che dopo aver raggiunto Rimini, non sapendo come tornare in hotel, ha attivato il gps del telefono. Al casello ha prelevato il biglietto e si è così immesso in A14 verso sud. E’ scattata una multa per circolazione di veicoli non ammessi in autostrada.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Renato Zangheri, addio al sindaco di Bologna che non si piegò al terrore fascista. Morto senza la forza di ricordare

prev
Articolo Successivo

Cesena: facchini protestano per le condizioni lavoro e l’azienda rinuncia all’appalto. Cobas: “Rappresaglia”

next