“Il Pride non è semplicemente una rivendicazione di uguaglianza, ma un sogno in cui le differenze sono una ricchezza”. Così il portavoce del Mediterranean Pride of Naples 2015 Antonello Sannino in occasione della manifestazione che si è svolta nel capoluogo campano. Migliaia di persone hanno sfilato per rivendicare i propri diritti. “Governo e parlamento sono ancora indietro – ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris – e ogni anno continuano essere latitanti sul tema dei diritti e del matrimonio tra persone dello stesso sesso”. Dello stesso avviso il testimonial del Pride partenopeo Alessandro Cecchi Paone: “Il mondo civile ci guarda male, la patria del libero amore e della libertà nei sentimenti non ha fatto nulla per le coppie Lgbt, cosa che è stata fatta ovunque nel mondo libero, che vergogna”  di Fabio Capasso

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Disabili, una legge sull’autismo senza soldi è il nulla

next
Articolo Successivo

Sicilia: Noto con i colori dell’arcobaleno per il festival della cultura omosessuale

next