Una ragazza di 19 anni, Mutlu Kaya, è stata ricoverata in condizioni critiche in un ospedale del sud-est della Turchia dopo essere stata colpita da proiettili sparati probabilmente dai familiari che volevano punirla per la sua partecipazione a un talent show in cui si è esibita con la braccia scoperte. Secondo la ricostruzione del padre, si stava preparando per lo show, quando tre, forse quattro persone, hanno suonato alla porta di casa e appena lei ha aperto hanno esploso un colpo che l’ha colpita alla testa. Da ore si trova in terapia intensiva e le sue condizioni sono disperate. Mutlu, nelle scorse settimane, aveva partecipato al programma Sesi Cok Guzel, la versione turca di Got Talent impressionando la giuria con la sua voce e il suo talento. Intanto questa mattina la polizia turca ha reso noto di aver fermato una prima persona sospettata di aver preso parte alla sparatoria

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Colonna sonora della settimana, Margherita Vicario sceglie “Ain’t got no, I got life” di Nina Simone

next
Articolo Successivo

“Morning Gloryville”, sbarca a Roma il rave bio del mattino: “Droga? No, zenzero”

next