Valerio Onida, giurista e presidente emerito della Corte costituzionale è intervenuto all’Università degli studi di Milano ad un dibattito sulla cosiddetta legge regionale “anti-moschee”, spiegando che “non si può attraverso eventuali vie surrettizie limitare la libertà di culto“, chiarendo che il testo approvato dalla Regione ha elevati profili di incostituzionalità. All’incontro anche i rappresentanti di altre confessioni religiose, che hanno aspramente criticato il testo  di Alessandro Madron

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Reggio Calabria: presidio di Arcigay per Fabiana, la trans vittima di omofobia

next
Articolo Successivo

Lampedusa e il mare che hanno voluto chiudere

next