“E’ un errore non cercare una larga convergenza in Parlamento”. Davide Zoggia, deputato bersaniano uscendo dalla riunione dei deputati dem a Montecitorio critica la linea del segretario e presidente del Consiglio, Matteo Renzi. “Abbiamo sentito le dichiarazioni di Grillo che – dice Zoggia – manifesta un’indisponibilità alla discussione, ma io ci proverei, anche perché aspettare la quarta votazione potrebbe creare fibrillazione all’interno dei gruppi parlamentari. E se il nome è frutto di una mediazione fatta con Berlusconi è evidente che non andrà bene”. Zoggia, inoltre, chiede un passaggio parlamentare dopo il voto del Colle perché – spiega – “domani succederà qualcosa di pesante in Senato, perchè la legge elettorale verrà approvata con i voti fondamentali di Forza Italia e senza una trentina di voti dei senatori del Pd”  di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezione Quirinale, Renzi: “Pd, scheda bianca per 3 votazioni. Poi un solo nome”

next
Articolo Successivo

Quirinale, il borsino dei giornali: Fassino, Mattarella e Padoan. Scende Amato

next