Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi,  ha partecipato all’inaugurazione di uno stabilimento della multinazionale del tabacco Philip Morris in provincia di Bologna. A margine ha parlato dell’alluvione di Genova: “Il nostro governo è in prima linea sul tema del dissesto idrogeologico”. Poi Matteo Renzi ne approffitta per tornare su uno dei suoi argomenti ricorrenti: “Purtroppo in tante vicende emergono fenomeni sconcertanti. Per esempio il fatto che opere pubbliche siano bloccate dalla burocrazie. Non è detto che nel caso di Genova la causa del disastro sia la mancanza di un’opera pubblica, ma certo per il governo la priorità è sbloccare le opere bloccate per i ricorsi”. Poi il premier conclude il ragionamento: “Facciamo lavorare gli operai e non gli avvocati con i ricorsi”. Infine annuncia che presto sarà a Genova e rassicura i commercianti già colpiti dall’alluvione del 2011: “Vorrei rassicurarli sul fatto che, trovando le opportune soluzioni giuridiche, non lasceremo soli coloro che vogliono ripartire e saremo pronti a fare la nostra parte”  di David Marceddu

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia 5 stelle, vox fra gli attivisti M5S: “Momento per ricaricare le pile”

next
Articolo Successivo

Sondaggi politici, Ixè: “Fiducia in Renzi al 50% grazie ad approvazione Jobs Act”

next