L’Oscar gli viene negato da anni, ma per Leonardo DiCaprio arriva un riconoscimento davvero speciale. È stato il segretario generale dell’Onu in persona, Ban Ki-moon, ad annunciare la sua nomina di “messaggero della Pace” nel corso della conferenza stampa di apertura della 69esima sessione dell’Assemblea Generale. L’attore americano nel 1998 ha dato vita alla Fondazione Leonardo DiCaprio in difesa delle aree del Pianeta ancora rimaste selvagge e ha partecipato in prima persona a numerose iniziative ambientaliste. “È un onore accettare il ruolo di Messaggero di Pace delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, per sostenere il Segretario Generale nei suoi sforzi a favore di una delle questioni più importanti di fronte alla quale ci dobbiamo comportare come una comunità globale. Ho il dovere morale di parlare in questo periodo chiave della storia dell’umanità, è il momento di agire. Il modo in cui reagiremo alla crisi climatica nei prossimi anni determinerà, molto probabilmente, il futuro dell’umanità e del nostro pianeta”.

Cambio della guardia tra due star di Hollywood, quindi, quello che ha visto George Clooney  – a breve sposo e prossimo Golden Globe alla Carriera – passare il testimone al collega, dopo la rinuncia dello scorso aprile al medesimo incarico. È notizia di qualche mese fa quella della donazione di ben 7 milioni di dollari che il protagonista di The Wolf Of Wall Street ha destinato in favore della conservazione degli oceani e questa è stata soltanto l’ultima delle tante iniziative, che l’hanno visto da sempre in prima linea in difesa dell’ambiente, e primo fra i candidati in lizza per questo incarico, che in passato è stato assegnato ad altri volti noti dello spettacolo, come Luciano Pavarotti, Edward Norton, Michael Douglas e l’attrice sudafricana Charlize Theron.

Ban Ki-Moon ha chiesto all’attore di partecipare al summit dell’Onu sul clima che si terrà il prossimo 23 settembre a New York e che riunirà i leader di vari Paesi con l’intento di pianificare una strategia per arginare i cambiamenti climatici, avviando una crescita eco-sostenibile. “DiCaprio è una voce importante del movimento ambientalista, dispone di una grande visibilità per far sì che il messaggio arrivi a un gran numero di persone. Sono felice – ha detto il Segretario generale – che abbia scelto di mettere la sua voce al servizio degli sforzi dell’Onu per richiedere iniziative urgenti a favore dell’ambiente” e in merito al report Better Growth, Better Climate: The New Climate Economy ha sottolineato quanto sia necessario gestire i rischi legati al clima per avviare un progresso costante ed eco-sostenibile, ponendo un freno all’estrema povertà che affligge il Terzo Mondo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

George Clooney, dopo il matrimonio anche un Golden Globe alla carriera

next
Articolo Successivo

Sophia Loren compie 80 anni, un libro e un documentario per festeggiare

next