“Le sanzioni europee nei confronti della Russia? Sono una cretinata, soldi buttati via”, così l’eurodeputato Gianluca Buonanno (Lega Nord). “L’Europa compri centinaia di milioni di sacchi a pelo perché se a Putin girano le scatole passiamo l’inverno al freddo”. Sulla crisi ucraina Bonanno ci va giù pesante: “In Europa io farei comandare la Russia non a questi europirla“. E le migliaia di morti in Ucraina? “Se una parte del popolo vuole stare con Putin cosa possiamo fare? – risponde, e aggiunge – Gli americani possono fare tutto mentre Putin è dipinto come colui che fa disastri”. Infine un occhio agli effetti dell’embargo russo alle importazioni europee sull’agroalimentare italiano: “Non esportiamo più niente, in Italia ormai importiamo i prodotti dal Marocco e pure gli immigrati che portano le malattie”. Infine un attacco oltre Manica: “Poi c’è l’inglese che ci dice di occuparci delle galline…a loro dico di pensare ai bidè che non ce l’hanno”  di Alessio Pisanò

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sgarbi: “Da 30 anni in aspettativa ai Beni Culturali, ma in pensione costerei di più”

prev
Articolo Successivo

Immigrati e rischio Tbc, Lorenzin vs Grillo: “Non si fa politica su pelle delle persone”

next