Che ci fossero sospetti di combine era trapelato alla vigilia della partita persino sulle pagine dei quotidiani inglesi. La National Crime Agency aveva infatti contattato la Federcalcio scozzese per avvisarla che, ancor prima di scendere in campo, le squadre erano sotto inchiesta nell’ambito di una più complessa indagine sulle partite di qualificazione e sulle amichevoli premondiali e sul torneo di Brasile 2014: una Coppa del Mondo in cui l’allarme calcioscommesse è ai massimi livelli. Nonostante ciò, quando mercoledì sera Scozia (non qualificata) e Nigeria (inserita nel girone H con Argentina, Bosnia e Iran) si sono affrontate al Craven Cottage di Londra, è successo l’incredibile. Il clamoroso tentativo di autogol del portiere nigeriano Augustin Ejide avviene sull’1-0 per gli scozzesi, ma è bloccato dall’arbitro per un fallo in area. Il pareggio è arrivato grazie a una deviazione scozzese sul tiro del nigeriano Uchebe, mentre il 2-1 della Scozia arriva su un autogol abbastanza assurdo del nigeriano Egwuekwe. La partita è terminata 2-2. Le immagini sono qui, ognuno si faccia la sua idea  di Luca Pisapia

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giro d’Italia 2014, Stefano Pirazzi vince a Vittorio Veneto e si sfoga con un gestaccio

next
Articolo Successivo

Giro d’Italia 2014, da Belluno a Rifugio Panarotta vince Arredondo

next