“Oggi, poiché abbiamo vietato a Beppe Grillo di andare a RaiUno a Porta a Porta perché avrebbe violato la par condicio, gli restituiamo il suo luogo naturale che sono le piazze”. Lo scorso 8 maggio, in occasione della tappa napoletana del tour elettorale del Movimento 5 Stelle, Roberto Fico annunciava così la presenza sul palco di Beppe Grillo, leader e fondatore del Movimento. E Grillo commentava: “E’ fantastico, non mi hanno fatto andare in televisione”. Del resto, l’impegno a non andare in tv per i membri del M5S è parte del ‘Codice di comportamento eletti Movimento 5 Stelle in Parlamento‘ e il divieto aveva riguardato anche le scorse elezioni, quando Grillo aveva scelto di non andare in televisione e aveva vietato ai membri del partito di partecipare ai talk show. E’ delle scorse ore, invece, la notizia che Grillo a Porta a Porta ci andrà il prossimo 19 maggio, qualche giorno prima delle elezioni  di Andrea Postiglione

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Salvini chiude a Roma il Basta Euro tour Borghezio: “Referendum M5S? Stronzata”

prev
Articolo Successivo

Lega, Buonanno strappa la bandiera UE e ci si soffia il naso in diretta tv

next