Dopo il botta e risposta con il presidente Piero Grasso, dai microfoni di Rtl il primo ministro torna sul pacchetto di riforme a cominciare da quella di Palazzo Madama. “Il Senato deve essere gratis e i componenti, sindaci e presidenti di regione, non devono essere eletti”, spiega Matteo Renzi che aggiunge: “L’Aula non deve votare la  fiducia né le leggi di bilancio”. Sul fatto che alcuni deputati democratici sarebbero pronti a votare ‘no’ al suo testo, il premier picchia duro: “Sono curioso di capire come faranno a difendere i privilegi della politica in un momento di crisi e di vedere con che faccia andranno a fare la campagna elettorale”. E poi aggiunge: “Ai miei colleghi vorrei ricordare che questa proposta è stata votata dagli elettori democratici alle primarie dello scorso dicembre e dalla direzione del Pd”. Poi l’ultimatum: “O facciamo le riforme o non ha senso gente come me al governo”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Blog Grillo vs Carlassare: “Autoritarismo M5S? Affanculo, ci avete rotto i coglioni”

prev
Articolo Successivo

Renzi, guai a chi dice no alla sua cosiddetta rivoluzione liberale

next