E’ morto a Parma Giovanni Tanzi, fratello dell’ex patron dell’azienda di Collecchio, Calisto. Il decesso dell’uomo, che era da tempo malato di cuore, è avvenuto venerdì, nella stessa giornata in cui la Cassazione lo aveva condannato in via definitiva a 10 anni e due mesi per il crac della società.

La notizia del decesso è stata resa nota sabato dalla famiglia. I funerali saranno celebrati martedì nella chiesa del Sacro Cuore. Giovanni Tanzi, detto Gianni, aveva 70 anni. Era considerato il braccio destro di Calisto e aveva ricoperto il ruolo di vicepresidente dell’azienda di Collecchio oltre a membro dei consigli di amministrazione di numerose altre società della galassia Parmalat come Coloniale, Eurolat, Lactis, Panna Elena-Cpc, Italcheese, Giglio e Fromagere d’Athis.

Per lui le manette erano scattate il 17 febbraio 2004, ma per i problemi di salute che poi hanno portato alla morte ottenne immediatamente lo stesso giorno gli arresti domiciliari.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festa della donna, in Romagna si celebra con un corso di burlesque. E’ polemica

next
Articolo Successivo

Piacenza, Zambianchi espulso dalla Lega. Lui accusa: “Sono interessati alle poltrone”

next