Intervento del deputato M5S Alessandro Di Battista che spiega le motivazioni dell’espulsione dei 5 senatori pentastellati: “Sono stati espulsi perché hanno presentato le dimissioni e le hanno confermate, mettendosi fuori dal M5S. Nessuno ha ordinato a questi senatori di candidarsi. Se presenti delle dimissioni, ti metti fuori da solo”. E sottolinea, menzionando Cesaro e politici infiltrati con massoneria e criminalità: “Questo Palazzo è una vasca di squali. È facile sentirsi cooptati in Parlamento. Noi dobbiamo mantenere una compattezza di fondo”. Santoro insiste sulla domanda: “Chi ha deciso di espellere i cinque senatori”. Di Battista risponde: “Il post scritto sul blog di Beppe Grillo è stato concordato con il capogruppo al Senato. Comunque alcune decisioni sono lapalissiane. Noi siamo in una trincea e non possiamo avere paura del fuoco amico”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi torna in Senato e parla di comunismo: “Malattia più che ideologia”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Santoro: “Ora sono tutti grandi bellezze, da B. a Monti”

next