Ilfattoquotidiano.it terzo giornale online a novembre. Lo rileva la multinazionale americana del monitoraggio della rete comScore nella sua classifica mensile dei siti d’informazione della Penisola, che vede al primo posto il Corriere.it con 2,253 milioni di utenti unici giornalieri medi seguito da Repubblica.it con una media quotdiana di 1,028 milioni di utenti e, poi, dalla nostra testata che ha totalizzato una media di 361mila lettori quotidiani. Al quarto posto c’è invece il Sole24ore.com (278mila utenti unici), tallonato dalla Stampa.it (237mila) e, a distanza, dal Messaggero.it (166mila).

Molto diversa la classifica Audiweb dello stesso periodo, in attesa del varo della nuova metodologia di pubblicazione dei dati di audience che da gennaio 2014 registreranno una vera e propria rivoluzione con la distinzione, per ogni portale, del numero degli utenti che hanno visitato realmente quel sito da quelli che ci arrivano proveniendo da un altro indirizzo internet, differente e collegato al primo solo grazie a un network di testate online.

E così, prima della separazione, a guidare la graduatoria stilata dall’ente italiano di Enrico Gasperini il mese scorso c’era Repubblica.it con 1,303 milioni di utenti unici medi al giorno. Al secondo posto Corriere.it (1,023 milioni) seguito da Sole24ore.com (382mila), Stampa.it (338mila), Messaggero.it (275mila) e Ilfattoquotidiano.it (269mila).

Per quanto gli utenti unici mensili, invece, secondo comScore il sito del Corriere è sempre al primo posto con 11 milioni di visitatori unici, segue Repubblica.it con 8,092 milioni, mentre per il terzo e il quarto posto posto è quasi testa a testa tra Sole24ore.com e Ilfattoquotidiano.it rispettivamente con 3,283 e 3,232 milioni di utenti unici. Chiudono la classifica la Stampa.it (2,241 milioni) e il Messaggero.it (2,140 milioni).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Questura di Roma, quando un tweet razzista sbugiarda un ente pubblico

next
Articolo Successivo

Webtax: una storia di ordinaria malademocrazia

next