Chi sfida chi? Renzi promette una bella sforbiciata ai rimborsi, e chiede a Grillo un patto per abrogare Senato, legge elettorale e tagliare i costi della politica. Grillo, probabilmente, lo manderà a stendere, e lo inviterà restituire i rimborsi già intascati. Nel frattempo si potrebbe perdere l’ultima occasione per seppellire il Porcellum, superare il Senato e le province e andare di corsa al voto.

Ciascuno dei contendenti sarà forse contento di aver fatto uno scherzetto o una sorpresina all’altro, ma il risultato finale potrebbe essere una nuova vittoria della conservazione, l’aumento della rabbia ed il quasi inevitabile sbocco “a destra” che metterà fine alle rappresentazioni politiche e mediatiche di questa triste stagione.

A costo di apparire, ed essere inutili idioti, noi di Articolo21 continueremo ad operare affinché tutti i duellanti, e non solo Renzi e Grillo, trovino una intesa per liberare l’Italia da una legge elettorale che ha sequestrato la volontà popolare. Già che ci siamo, vorremmo ricordare loro che una nuova legge elettorale e la riduzione dei fondi pubblici, dovrà essere accompagnata dalla risoluzione del conflitto di interessi, da nuove modalità di accesso ai media durante la campagna elettorale e non solo, da una norma che liberi la Rai e le Autorità di garanzia del settore da ogni forma di subordinazione ai governi di turno, di qualsiasi colore.

Altrimenti presto, anzi prestissimo, i duellanti scopriranno  che, a beneficiare del caos e delle vecchie regole, sarà ancora una volta colui che tutti, sbagliando per l’ennesima volta, danno per “politicamente morto”…

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi, contatti tra il giudice Esposito e un avvocato arrestato per mafia

next
Articolo Successivo

Mafia, Alfano ai boss: “Lo Stato è pronto a rendere più duro il 41 bis”

next