“La scalata a Telecom da parte di Telefonica sancisce l’inesorabile sconfitta del capitalismo italiano. L’unico piano possibile dell’operatore spagnolo sarà il vantaggiosissimo acquisto del 100% del capitale di gruppo telefonico italiano una volta crollato il valore delle azioni”. Così Maurizio Matteo Dècina (giornalista e autore di ‘Goodbye Telecom. La Banda della banda larga. Il piano Telefonica e il nuovo ordine mondiale’, edito da Castelvecchi) ha commentato al FattoTv il caso Telecom come l’intreccio politico ed economico più scandaloso della storia italiana. Della scalata del colosso spagnolo, del mercato azionario, ne ha parlato Giorgio Meletti anche con Nicola D’Angelo (ex Commissario Agcom). In collegamento telefonico: Camilla Conti (giornalista economica) e Franco Lombardi (presidente Asati, l’associazione dei piccoli azionisti Telecom). Per intervenire via twitter gli hashtag sono #FattoTv #poveraTelecom

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sud Italia: c’è chi resta e chi torna (nonostante tutto)

next
Articolo Successivo

Scivolo d’oro per i militari? Prima vengono gli esodati

next