“Non è stato affrontato il blocco degli sfratti per morosità e non si è parlato di destinare risorse a politiche abitative che affrontino l’emergenza“. Al termine della conferenza straordinaria unificata con l’Anci sul tema casa, i movimenti di lotta per l’abitare, che si sono scontrati con la polizia nel tentativo di raggiungere il palazzo del vertice, non sono per niente soddisfatti. “Le nostre richieste non sono state accolte”, spiega Paolo Di Vetta di Blocchi precari metropolitani. “Le proposte del Ministro Maurizio Lupi che favoriscono solo i proprietari saranno probabilmente inserite in un decreto. Noi non ci arrendiamo, la repressione delle forze dell’ordine non ci ferma, andremo avanti e daremo battaglia”. Già fissato il prossimo appuntamento: il 10 novembre a Roma con l’assemblea nazionale di “Abitare nella crisi”  di Annalisa Ausilio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Roma, un giovane si dà fuoco vicino al Colosseo: è in gravi condizioni

prev
Articolo Successivo

Movimenti casa: cos’è un essere umano senza il diritto ad abitare?

next