L’inchiesta della Guardia di Finanza dell’anno scorso ha rivelato il sistema di potere della precedente amministrazione, quella guidata da Pietro Vignali, finito in carcere per corruzione e peculato. Fatto sta che, anche grazie all’uso personalistico dei fondi pubblici, sulla città emiliana grava un debito da 1 miliardo di euro. L’attuale primo cittadino, Federico Pizzarotti, del Movimento 5 Stelle, sta cercando di chiudere alcune delle società partecipate responsabili della voragine. Ma, come lui stesso ammette, i debiti rimangono. E dal 2011 a oggi lo stato centrale ha versato all’amministrazione 30 milioni di euro in meno

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

“Italia in rosso”, a Presadiretta la crisi dei comuni fra tagli e patto di stabilità

prev
Articolo Successivo

Napoli, in migliaia alla Città della Scienza. Il servizio di SkyTg24

next