Le anticipazioni del numero del 28 gennaio con Alessandro Ferrucci. Dalla pipa alla sigaretta elettronica: quanto è cambiato il mondo del fumo dal 1928 ad oggi? Di questo si occuperà il Fatto del lunedì attraverso un reportage sul business del momento che smuove un giro d’affari di 250 milioni di euro, mentre sono oltre 2 milioni i fumatori che si sono convertiti. Non è più la Cina a sviluppare le sigarette elettroniche. Ora a comprare nuovi brevetti è anche la British American Tobacco, il colosso del tabacco. E poi l’interrogativo che si chiedono tutti i fumatori: fa male o no la sigaretta elettronica? E poi divieti mai rispettati sul fumo. Ci vediamo ‘In edicola’: ogni sera le anticipazioni su ilfattoquotidiano.it (riprese e montaggio Paolo Dimalio, Samuele Orini, elaborazione grafica Pierpaolo Balani). Tutte le offerte di abbonamento al Fatto Quotidiano

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pdl, Verdini e Brunetta perdono le staffe con i cronisti

next
Articolo Successivo

In edicola sul Fatto del 29 gennaio: “Tasse, il Professor Houdini”

next