Dopo la pulizia interna al partito Roberto Maroni lancia la pulizia del palazzo. Si riferisce a Palazzo Lombardia, che in questi mesi sta soffrendo per una serie interminabili di scandali che stanno demolendo lo strapotere del presidente Roberto Formigoni. Maroni ha ribadito la volontà di mantenere viva l’alleanza con il Pdl a prescindere dalle responsabilità personali dei singoli, auspicando che si riesca ad andare al voto nel 2013, con un’alleanza forte nel nome dei contenuti. Da Rho, Roberto Maroni e Fabrizio Cecchetti hanno anche lanciato l’istituzione di una commissione regionale antimafia che sarà presieduta da Marco Tizzoni “l’eroe leghista” che ha rifiutato per due volte le avances della ‘ndrangheta in occasione delle elezioni amministrative del 2011. Ma che si guardò bene dallo sporgere denuncia perché non aveva “capito che si trattasse di mafia”  di Alessandro Madron 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Corruzione, quando il denaro diventa metro di giudizio

next
Articolo Successivo

La mafia non esiste (nei programmi)

next