L’Assemblea ordinaria di A2A S.p.a. del 29 e 30 maggio 2012 si appresta a nominare i membri del Consiglio di Sorveglianza presentati dal sindaco di Milano e di Brescia. A questo link si possono valutare i loro curriculum.

Spicca tra loro il candidato alla Vice-Presidenza, avv. Fausto Di Mezza, che apre il suo curriculum vitae (vedi pagina 10), cioè il documento attraverso il quale dovrebbe essere valutato dall’assemblea dei soci e, quindi, anche dai cittadini di Brescia e Milano:

“avv. Fausto Di Mezza, nato a Brescia il 12/11/1971, figlio dell’avvocato Amilcare Di Mezza, professionista e imprenditore breciano (nda. scrive proprio così “breciano”) e di Gnutti Giuliana figlia di Cesarino Gnutti capostipite della notissima famiglia di imprenditori della Valle Trompia”.

Se siamo ancora in tempo, una nomina del genere andrebbe proprio evitata, o almeno ci si risparmi la sua Vicepresidenza.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dall’euro non si esce uno alla volta

prev
Articolo Successivo

Dipendenti e pensionati, ricchi. Solo per il fisco

next