La reazione più significativa dei mercati finanziari alle euro elezioni arriva dal mercato obbligazionario tedesco, gli investitori si rifugiano in quello che ritengono un porto sicuro e spingono i rendimenti dei Bund a 5, 10 e 30 anni al minimo storico. Il mercato azionario prima cala poi sale, guidato delle piazze più deboli di Italia e Spagna. L’euro si apprezza nel rapporto con il dollaro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Perché le Agenzie di rating non declassano la Germania?

next
Articolo Successivo

Grecia, la crisi politica affossa la Borsa di Atene: -3,62%, giù il settore bancario

next