Secondo il metereologo Luca Mercalli le polemiche sulla gestione del maltempo a Roma sono servite “almeno ad attirare l’attenzione sulla preparazione di fronte a un evento meteorologico”. Il sindaco Gianni Alemanno questa volta si dice pronto ad affrontare l’emergenza perché “questa volta è stato informato”. E nella notte, si è fatto riprendere mentre accompagnava gli spargitori di sale in piazza Venezia. Il primo cittadino parla di 30 centimetri di neve previsti, ma il meteorologo (presidente della Società metereologica italiana) lo smentisce: “In arrivo 5-10 centimetri”. Mercalli conferma che “l’aria siberiana combinata con l’umidità del Mediterraneo porterà a nuove nevicate per tutto il weekend. Prevalentemente nelle zone appenniniche e dell’Adriatico, ma anche nella Capitale”. di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Se cala il silenzio sui cetacei

prev
Articolo Successivo

Energia liberalizzata e… improvvisata

next