Si vedono a pranzo, dialogano, si corteggiano, si mettono d’accordo sulle riforme e sull’ipotesi di una legge elettorale. Alfano, Bersani e Casini (ormai soprannominati abc) sostengono Mario Monti, ipotizzano scenari futuri ma non si definiscono una maggioranza. O almeno preferiscono non farlo i primi due, appartenenti fino a poco tempo fa a schieramenti opposti. Ma la coda del trio, Pier Ferdinando Casini, ironizza su twitter: “Non si può chiamare maggioranza politica? Allora chiamiamola Andrea!”.

E “Andrea” stamattina ha già prodotto una mozione unitaria sulla Giustizia, approvando la relazione del ministro Paola Severino, che per la prima volta mette tutti d’accordo essendo spariti riferimenti a leggi bavaglio, intercettazioni, lodi e prescrizioni. Se il governo Monti sembra più vicino alle posizioni di Alfano e Casini, Bersani fa di tutto per non scendere dal carro.

Ma è un inciucio o una  grande coalizione che serve al paese?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Lega Nord, mozione di sfiducia per Passera: “Liberalizzazioni solo a danno dei piccoli”

next
Articolo Successivo

Piemonte, blitz leghista per annullare
il referendum sulla caccia

next