La Corte Costituzionale ha bocciato i quesiti referendari firmati da milioni di cittadine e di cittadini che chiedevano  la abrogazione del “porcellum“. La camera dei deputati, a maggioranza, ha respinto la richiesta dei giudici di Napoli che chiedevano l’arresto del deputato Cosentino per sospetta collusione con il clan dei casalesi. I giudici che sono stati oltraggiati da questo voto sono i medesimi che erano stati giustamente celebrati per aver inferto colpi mortali alla camorra. Evidentemente Zagaria si può arrestare, gli altri no.

Nelle stesse ore alcuni neofascisti di Casa Pound hanno oltraggiato la memoria del giudice Saviotti, reo di aver condotto inchieste coraggiose e di avere nel cuore solo la Costituzione e la legalitá repubblicana.

Il 12 gennaio sarà davvero ricordato come la giornata nazionale del Porcellum e delle porcate!

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lacrime di pidocchio

next
Articolo Successivo

Auto blu, arrivano i primi tagli
Governo: “risparmi per la spesa pubblica”

next