Non bisogna mai avere alcuna indulgenza per forme di violenza di alcun tipo e per nessuna forma di illegalità, siano esse rosse, bianche o nere. Quello che tuttavia non può essere accettato è che si utilizzino le violenze di un piccolo e ben individuato gruppo per colpire e tentare di ridurre al silenzio e imbavagliare migliaia e migliaia di persone che in Italia e in tutto il mondo stanno riproponendo la questione sociale.

Non comprenderlo rischia di esser un errore drammatico. Le domande poste da questo grande movimento restano, al di là dei gravi e inaccettabili incidenti. Spiace constatare che un uomo come Mario Draghi, governatore della Banca d’Italia abbia manifestato nei suoi commenti molta più intelligenza e sensibilità di tanta parte della politica, il che la dice lunga sulla cecità di chi dovrebbe dare risposte concrete al disagio.

Ci sentiamo in dovere di ringraziare tutte quelle emittenti televisive e radiofoniche che non si sono limitate a fare la pur fondamentale cronaca degli incidenti, ma hanno approfondito le istanze e le storie di tutti quegli indignati pacifici, che hanno invaso la città di Roma per rivendicare il diritto insopprimibile dell’eguaglianza sociale.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Razzi amari

next
Articolo Successivo

Indignados vs. black bloc

next