Il nostro sito www.ilfattoquotidiano.it ha vinto l’Oscar dei blog nella categoria “Miglior testata giornalistica online”. I Macchianera Blog Awards 2010, riconoscimenti per i migliori blog e siti Internet in Italia, vengono assegnati ogni anno tramite una votazione pubblica su Internet: la cerimonia di premiazione si è svolta ieri a Riva del Garda dov’è in corso la Blog Fest, l’evento – sponsorizzato da Telecom Italia – che ogni anno riunisce tutto ciò che in Italia gravita attorno alle rete. Il nostro sito, attivo dallo scorso giugno e diretto da Peter Gomez (che ieri ha ritirato il premio) ha battuto Repubblica.it; Corriere.it; Il post; e La Stampa. Vincitore nella categoria “Miglior podcast”, invece, la trasmissione-web Passaparola di Marco Travaglio mentre Miglior disegnatore-vignettista è Stefano Disegni (Spinoza.it è “Miglior blog collettivo). Il premio “Miglior blog politico” va a Nichi Vendola; Freddy Nietzsche di Matteo Bordone è “miglior blog personale”, Metilparaben di Alessandro Capriccioli migliore “Rivelazione 2010”.

Per ringraziare tutti voi che ci avete seguito fin dai primi passi, abbiamo prodotto un video in cui presentiamo la mezza sporca dozzina che lavora al sito. La clip è stata girata nella redazione milanese de ilfattoquotidiano.it. E’ per questo che vogliamo salutare anche i nostri colleghi romani David Perluigi e Paola Porciello che purtroppo non sono riusciti ad apparire nel video. Buona visione

Per commentare clicca qui

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

La settimana pop del Tg1 delle 20

prev
Articolo Successivo

Minzolini alla corte del Pdl

next