1)      Si è reso conto che il lamento “mi trattano così dopo 15 anni…” l’hanno già fatto prima di lui migliaia di bancari che ha mandato a casa senza un grazie in nome della flessibilità, della competitività e della “value creation”?
2)      Pensa che sia questa riscoperta del rispetto dovuto da un’azienda ai prestatori d’opera ad aver ispirato ad alcuni lungimiranti strateghi l’idea di lanciarla come leader del centro-sinistra?
3)      Lei in dieci anni ha guadagnato duemila anni di stipendio di un impiegato normale dell’Unicredit: come affronterebbe l’argomento in un comizio?
4)      Nel caso diventasse il leader del centro-sinistra, quanti dei 40 milioni di euro che sta incassando a titolo di buonuscita dall’Unicredit donerebbe per la campagna elettorale?
5)      E infine, a proposito di capitalismo relazionale: ha commentato il suo siluramento dicendo “sono scomodo”. Perché ci ha tenuto nascosta la notizia per 15 anni?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

L’eredità avvelenata di Marcinkus
nel forziere vaticano

prev
Articolo Successivo

Alessandro Profumo visto da vicino

next