“Il teatro Flaiano riaprirà. Beppe Grillo ha acquisito la proprietà, o una parte della proprietà del teatro. E so che lì farà i suoi spettacoli. Di questo sono contento al di là della politica”. Ad annunciarlo è stato l’assessore alla Cultura e vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, durante la presentazione del nuovo sistema “Teatro pubblico plurale” di Roma all’Argentina. “Sono felice”, ha aggiunto, “che Beppe ritorni a fare il suo mestiere, l’attore”.

Nelle scorse ore era stata diffusa la locandina del nuovo spettacolo di Grillo “Insomnia”, in programma per giovedì 23 e venerdì 24 novembre, con “due serate speciali con uno show-happening per soli 150 posti”. La locandina recita: “L’insonnia che tormenta Grillo da 40 anni, lo porta a farsi domande scomode, a interrogarsi sull’ovvio e a trovare risposte azzardate, a diventare il personaggio che tutti conosciamo, raccontata in un work in progress creativo”. E si tratterà, si legge ancora, di “serate evento speciali, per pochi intimi, in cui Beppe e alcuni amici condividono la loro visione del mondo che è e che verrà”.