“L’ostacolo più grande della mia vita? Non avere la cittadinanza italiana”. Farhan Hadafo ha vent’anni ed è arrivato in Italia quando ne aveva sei. In questi giorni ha giurato sulla Costituzione diventando cittadino italiano e finalmente potrà vestire la maglia azzurra. Nel 2012 Farhan ha iniziato a gareggiare con la sua carrozzina dopo aver visto in televisione Usain Bolt, il suo idolo. Da lì è iniziata la sua carriera che lo ha portato a gareggiare alle Paralimpiadi di Rio De Janeiro nel 2016 con la maglia della Somalia, unico atleta somalo. “Il mio sogno però era quello di correre con la maglia italiana perchè qui sono cresciuto”, racconta durante una sessione di allenamento insieme al coach Manuele Lambiase.