“Il tema del voto non si pone sulla base della legge elettorale ma sulla base di che tipo di manovra vogliamo fare. La mia idea è diversa da quella di Monti perché la cultura dell’austerity ha creato un aumento dei disoccupati e a me interessa ridurle. Sei mesi prima o dopo sulla data delle elezioni non cambia niente, la manovra va fatta e noi lavoreremo insieme a Gentiloni per capire quale manovra va fatta”. Lo ha detto il segretario del Pd, Matteo Renzi facendo la rassegna stampa a ‘Ore Nove-Il punto della giornata‘, approfondimento sui social a cura del Pd.