“Ringrazio tutti i volontari, la guardia costiera le forze della Marina e dell’ordine che sono impegnati ogni giorno impegnati nel soccorso e nella salvezza di vite umane. Un paese come l’Italia deve essere fiero di loro”. Queste le parole del Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, durante la Conferenza internazionale ‘Le sfide di un mondo in movimento: uguaglianza di genere, agency delle donne e sviluppo sostenibile’, a cui hanno partecipato i parlamentari del G7 e la consigliera di Stato del Myanmar, Aung San Suu Kyi, già premio Nobel per la pace. “Un modello di come una leadership femminile possa garantire l’uscita dall’autoritarismo”. l’ha definita Gentiloni, prima di accogliere a Palazzo Chigi. “Il mondo è sempre in movimento, per diverse ragioni. Qualcosa che non possiamo fermare. Quello che possiamo fare è fare in modo che il mondo si sposti verso valori più positivi, verso l’inclusione e la tolleranza”, ha spiegato la leader birmana.